Il blog di Guido Vitiello

Cucina alternativa

with one comment

cucinaalt

Tre album di ricette, compilati in un empito di febbre creativa nell’inverno del 1982. Si intitolano tutti e tre Cucina alternativa. Come fa, domanderete voi, un bambino di sei anni appena compiuti a sapere il significato della parola “alternativo”? E infatti non lo sapevo. Mi ero imbattuto in una storia di Walt Disney intitolata Paperino e la cucina alternativa (l’ho rintracciata: è uscita sul numero del 17 gennaio 1982 di Paperino & Co.) e il suono di quella parola mi aveva incantato.

Per venti lunghi anni ho dimenticato quella trilogia d’esordio – fino al giorno in cui sono andato a vivere da solo. Nel panico, quando mi sono visto stretto tra la Scilla delle friggitorie e la Cariddi dell’inedia assoluta, mi sono rivolto a quell’antica fonte di sapienza. Invano. Ho scoperto che si tratta per lo più di ricette non attuabili: non portano indicazioni sui dosaggi, e soprattutto si servono di ingredienti immaginari. Forse sono scritte in lingua elfica. Come che sia, la chiave è perduta. Ai miei ricettari d’infanzia ben si addice la battuta di Groucho Marx: “Anche un bambino di quattro anni potrebbe capirlo… Va’ a trovarmi un bambino di quattro anni perché io non ci capisco niente”.

Cucina alternativa (3 voll.), Carta a quadretti, 1982

Written by Guido

gennaio 1, 1982 a 1:01 pm

Pubblicato su I miei libri

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Che meraviglia!

    Alberto Cotza

    luglio 10, 2017 at 4:51 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: