Guido Vitiello

Quando le profezie falliscono

leave a comment »

Ieri sul “Corriere della Sera”, in Terza Pagina, un lungo articolo di Maria Antonietta Calabrò era dedicato alla nuova edizione di un libro che mi capitò di leggere anni fa, il romanzo profetico-apocalittico Il padrone del mondo (Jaca Book), scritto nel 1907 dal quarto figlio dell’arcivescovo di Canterbury, Robert Hugh Benson, appena convertito al cattolicesimo.

Il libro – mi affido ai miei ricordi di lettura – è una sorta di anti-utopia cattolica, la descrizione di un mondo venturo dove l’Umanitarismo trionfa come religione civile, come dottrina morale e sociale che porta all’abolizione delle guerre, alla diffusione dell’eutanasia e all’adozione di un’unica lingua per tutti i popoli della terra. Un trionfo all’apparenza benigno dietro cui si profila la venuta dell’Anticristo; contro di esso un prete solitario scatenerà la battaglia decisiva che segna la fine dei tempi, come annunciato dalle Scritture.

Come romanzo, mi parve che Il padrone del mondo avesse difetti simili a un’altra grande anti-utopia, Brave New World di Aldous Huxley. Era cioè macchinoso, didascalico, vistosamente più preoccupato di illustrare idee che di raccontare casi e vicende. Ma certo è che il libro di Benson ha – soprattutto in parte del mondo cattolico – fama non del tutto immeritata di chiaroveggenza; la sua visione di un avvenire in cui in Cristianesimo si degrada a mera dottrina terrena, inventario di “valori” da difendere senza più un aggancio forte alla Rivelazione e al suo carattere soprannaturale, è parsa a molti una spaventosa prefigurazione dei nostri tempi. Un merito che gli accordano anche i due “cattolici illustri” consultati dalla Calabrò, lo studioso di filosofia antica e medievale Rémi Brague, della Sorbonne, e don Carlo Nanni della Pontificia Università Salesiana.

Ora, non ho difficoltà a riconoscere a Benson un certo genio. Ma – voi che dite? – non mi affiderei troppo alle virtù profetiche di un libro dove a pagina sette si può leggere questa frase: Nel 1989 vennero poi accolte, in pieno, le teorie marxiste…

Written by Guido

aprile 6, 2008 a 9:42 PM

Pubblicato su guviblog

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: